STORIA DI ORDINARIA INGIUSTIZIA

La storia assurda del Maresciallo Lo Zito è in continua evoluzione e si cerca di aggiornarla continuamente.. i Provvedimenti dciplinari aumentano così come i Trasferimenti.. Il Blog contiene numerosissimi articoli e documenti scaricabili a prova dei fatti che vengono denunciati.. basta sfogliare le numerose pagine per rendersi cono...
BUONA LETTURA

martedì 15 settembre 2009

ALLUCINANTE !!!!! La D.ssa Patrizia Ravaioli DIRETTORE GENERALE della Croce Rossa Italiana ABDIGA.... (clicca sul titolo)

La D.ssa Patrizia Ravaioli (nella foto)

DIRETTORE GENERALE della Croce Rossa Italiana nominata dopo l'insediamento del Commissario Straordinario Francesco Rocca nominato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, datato 30 ottobre 2008 e registrato alla Corte dei Conti il 10 novembre 2008, con poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Con l'ordinanza commissariale 4/2008, il Commissario Straordinario Francesco Rocca ha nominato la Dott.ssa Patrizia Ravaioli come nuovo Direttore Generale della Croce Rossa Italiana, che prenderà il posto del Dott. Andrea Des Dorides.
La Dott.ssa Ravaioli, forlivese di nascita, ricopriva la carica di Direttore Generale della LILT, la Lega Italiana per la lotta contro i tumori.

Per motivi di "maternità" la Dottoressa Ravaioli lascia il suo incarico e viene PRONTAMENTE nominato il suo successore.......

Il nuovo Direttore Generale f.f. viene individuato nella persona ...... guarda caso... del Dr. Leonardo Carmenati,
già e tuttora DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO.
Messo apposta dopo che la prof.ssa Letta si è sbarazzata degli altri due Direttori scomodi.....
Se per ipotesi il Direttore Regionale Abruzzo commette un illecito... se lo rileva da solo?


ALLORA LA DOMANDA SORGE SPONTANEA....

Ma è compatibile la carica ?

Si può essere, come dire......
controllori di se stessi?


**********************************************










CAMBIANO GLI ORCHESTRALI
MA LA MUSICA E' SEMPRE LA STESSA !!!!!!

15 commenti:

  1. Secondo me c'è un'enorme incopatibilità!
    Credo che sia giusto un accertamento da parte del Ministero.

    RispondiElimina
  2. direi che tutto è fatto in famiglia questo è il potere gli amici li mettiamo dove fa comodo

    RispondiElimina
  3. ufficialmente cambiamo la Croce Rossa, ufficiosamente chiudiamo la Croce Rossa spendacciona.
    Intanto guardiamo i compensi dei dirigenti (sul sito CRI).
    Ma quanto guadagna Rocca per cambiare questa CRI?

    RispondiElimina
  4. Salve marescià.
    A) No, NON è compatibile*
    B) No, NON è nemmeno serio, oltre che un palese ABUSO (Art. 323 C.P., da sei mesi a tre anni)*.

    C)*= in un paese fondato teoricamente "sul lavoro" ma nel concreto sulla mafia e l'intrallazzo, è possibile eccome.
    Vedi la scioltezza con cui QUI si secernono documenti e provvedimenti con nomi e cognomi nero su bianco, come fosse la cosa più naturale del mondo (del mondo a delinquere).
    Congratulazioni vivi$$ime al "nuovo" Direttore Generale & Regionale Carmenati: che presumo doppia mercede, doppi contributi INPS, e orari biforcuti. Giusto??
    E adesso è un bel problema: autista o elicotterista?

    RispondiElimina
  5. e' inutile che ce la raccontiamo..oramai la mafia e' penetrata nel sistema e controlla tutto..!! tutte queste istituzioni tipo la CRI quelle sulla ricerca sul cancro e malattie varie ..sono solo associazioni ..fondate su buoni propositi come facciata..ma atte a spillare soldi ai contribuenti..!. e i loro amministratori vengono spostati strategicamente nel posto piu' consono al momento giusto..!..oramai l'italia e' diventata l'emblema dellassociazioni a delinquere e chi osa ribellarsi viene additato e svergognato ..mentre i veri delinquenti li spostiamo alle alte cariche dello stato ..perche' hanno fatto profitti e si sono meritati il posto d'onore..!..vedasi il governo attuale..!!..che dire e' tutto basato su una miserabile menzogna e vergogna..!

    RispondiElimina
  6. parliamo anche di altre regioni ... commissario regionale CRI dipendente della Regione e segretario di un politico locale... c'è incompatibilità?

    RispondiElimina
  7. La croce rossa è come tante altre "istituzioni",...uno schifo.....senza parole.....

    RispondiElimina
  8. TUTTI LADRI..PRINCIPI UMANITARI NON SANNO NEANCHE COSA VOGLIA DIRE.LADRI

    RispondiElimina
  9. e dire che dovremmo dare il buon esempio.....siamo la CROCE ROSSA....dove sono andati a finire i nostri PRINCIPI?

    RispondiElimina
  10. "La Latrina Commedia"

    I princìpi (terza "i" coll'accento)??
    Ah ah ah!!!! dritti nel water...
    Ma da sessant'anni, almeno.
    Oggi, "i Prìncipi" (prima "i" coll'accento) hanno solo tirato la catenella. Non a caso, CRI italia è "commissariata" da vent'anni.
    Da Scelli in poi, ha messo il 'biturbo', nel WATER. Piaccia o meno - a me NON piace ma non è (più) un problema aziendale mio - CRI sta per Criminali Riuniti Impuniti. Questo, dicono i FATTI, e gli esposti di Lo Zito.
    Tutto il resto, è chiacchera. Se la CRI fosse stata un'azienda normale, sul mercato, sarebbe fallita vent'anni fa.
    (E adesso VDS e tutto sarebbero "Made in Taiwan") E i Dipendenti sopra i tetti e i carriponte cogli striscioni, e in corteo davanti al Quirinale.
    E invece ... aummaumma ... ssssst!!

    Ao', so' soddisfazioni!!

    RispondiElimina
  11. non sarebbe meglio sottolineare a chi di dovere queste incompatibilità? così si verificherà se l'azione è giusta o meno. se il nuovo direttore si dimette dagli altri incarichi VA DA SE', se non lo fa allora lì cambia tutto e potrebbero configurarsi tutte le ipotesi possibili ed immaginabili. non sappiamo domani cosa accadrà ... e se il direttore abruzzese si dimette dal suo incarico a breve tempo? se lascia l'altro incarico e rimane solo nella CRI? se se non ha già fatto tutto questo? umilmente credo bisognerebbe fare molta attenzione, si sta sparando veramente sulla croce rossa. adesso che si vede un cambiamento diamo tempo al tempo. così ci si fa solo del male ... per la fretta. credo che la lungimiranza sia sempre stato il fiore all'occhiello e chi ha vissuto la cri da tanti decenni lo sa più degli ultimi arrivati. per favore non sciupiamo tutto e diamo a chi lo deve fare il tempo per potere fare il bene della cri. il nostro rocca sta lottando per rivoluzionare la cri e, da elefante che era, la sta snellendo, la vuole rendere agile e per far questo si è messo contro tutti ... e non è facile esser solo ed avere queste responsabilità. noi volontari stiamo vedendo cambi epocali che mai potevamo immaginare, gli elefanti che sono diventati formiche ... ma non finisce qui. un cordiale saluto ed un sincero augurio a tutti voi. un volontario (vds) della provincia di napoli.

    RispondiElimina
  12. Ciao, VDS di Napoli.
    Se tutti sono svegli e attenti come te, Rocca & Letta e gli altri malavitosi resteranno per i secoli. Forse è meglio che ti leggi (piano, per carità, uno alla volta) tutti i documenti e letteronze varie che trovi qui attorno, e poi magari ne discutiamo. Devi schiacciare dove vedi la "manina" apparire, e poi di solito succede qualcosa. Prova, non esplode nulla.
    Intanto ti posso dire che il tuo $ignore e Padrone Rocca vuole snellire, certo, la CRIminali Riuniti Impuniti, ma finora se l'è presa cogli onesti.
    Delle due l'una: o è miope o è un mafioso.
    (Io propendo per la seconda)

    Se è così che TU e LUI volete procedere...
    Ciao, Volontario D'o Sfaccimme

    RispondiElimina
  13. io sono stato educato e resto fiducioso in un'opera che possa rendere la cri come dovrebbe essere. mi spiace che Lei mi prenda a parolacce. io non so perchè lo fa ma mi spiace che una persona che veste la divisa dica questo. tutti sanno che chi la veste, qualunque sia, è parte di un grande apparato democratico e solo la democrazia può risolvere tutto. è lunga la democrazia ma io ho fiducia come ho fiducia anche in Lei che veste la divisa del corpo militare. Le auguro che tutto si possa risolvere, se si ritiene sia stato offeso o leso da qualcuno, ma non siamo tutti uguali e non voglio essere parte di un'erba in un solo fascio. esistono luoghi democratici preposti per combattere le battaglie, spero che Lei le possa vincere nel nome della verità e della giustizia. voglio rammentarLe che così come sta facendo si sta esponendo pubblicamente e presta il fianco a chi potrebbe strumentalizzare il contenuto del suo blog. comunque Le auguro tutto il bene di questo mondo e che possa vincere la sua battaglia democraticamente. in bocca al lupo

    RispondiElimina
  14. Vincenzo Lo Zito17 settembre 2009 21:18

    Chiedo scusa ma è d'obbligo il mio inserimento nella discussione... io Maresciallo Capo Vincenzo Lo Zito, non sono il Sig. Tiziano Dal Farra.. egregio "anonimo" volontario di Napoli... io non faccio commenti, mi limito a denunciare i fatti che a mio avviso sono illegali...

    RispondiElimina
  15. capo del personale regionale responsabile precari nazionale a livello sindacale e eletto alle ultime elezioni incompatibilità?

    RispondiElimina